Salute proprietà dimagranti della cannella

Published on aprile 1st, 2016 | by Caterina Stabile

0

Le proprietà dimagranti della cannella

proprietà dimagranti della cannella

proprietà dimagranti della cannella

Alla cannella vengono attribuite diverse proprietà di tipo salutare e curativo, per questa ragione viene adoperata anche al di fuori dell’ambito culinario come spezia per insaporire i piatti,  e tra le tante virtù si è andata ad aggiungere di recente un’azione dimagrire. Questa spezia possiede proprietà antibatteriche, antisettiche, stimolanti, digestive, afrodisiache, si dimostra inoltre un efficace antiossidante naturale, stimola la circolazione sanguigna, combatte il colesterolo e sarebbe anche un valido alleato per controllare il diabete di tipo 2 grazie ad un polifenolo che avrebbe un’azione simile a quella dell’insulina. Non bisogna poi trascurare l’effetto immunologico della cannella, in quanto è in grado di stimolare il sistema immunitario per cui viene adoperata come rimedio naturale contro: raffreddore, influenza, diarrea, disturbi legati al freddo,  dolori mestruali, fame nervosa, flatulenza, dispepsia,  dolori mestruali. A queste virtù di recente si è andata ad aggiungere un’altra: l’azione dimagrante avvalorata da uno studio sperimentale condotto dalla Nestlé Research Center di Losanna in collaborazione con l’Università di Tokyo, pubblicato sulla rivista scientifica Nature Scientific Reports.

Dai dati emersi dallo studio è stata confermata l’azione brucia grassi della cannella, grazie al suo effetto sul metabolismo che si traduce nella capacità dei suoi composti di ridurre il livello di glicemia, trigliceridi e colesterolo a livello ematico; allo stesso tempo i principi attivi concentrati nella spezia vanno ad incrementare il consumo energetico ed i livelli ossidazione del grasso. La sostanza contenuta nella cannella che esplica questa azione dimagrante è l’aldeide cinnamica, a cui si deve lo stesso sentore odoroso della spezia, in particolare l’aldeide cinnamica stimola la produzione di calore da parte dell’organismo coinvolgendo il tessuto adiposo. I ricercatori monitorando il dispendio energetico dei volontari coinvolti nello studio hanno esaminato il meccanismo di attivazione della termogenesi da parte della spezia che spinge il corpo dell’uomo a produrre calore attivando il processo di ossidazione del grasso.

Tags: ,


About the Author



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to Top ↑