Warning: Declaration of Description_Walker::start_el(&$output, $item, $depth, $args) should be compatible with Walker_Nav_Menu::start_el(&$output, $item, $depth = 0, $args = Array, $id = 0) in /home/annop547/public_html/wp-content/themes/gonzo/functions.php on line 0
Progetto FIVAD: impiantato il primo cuore artificiale wireless | Anno Polare Notizie dell'ultim'ora



Warning: A non-numeric value encountered in /home/annop547/public_html/wp-content/themes/gonzo/single.php on line 52

Warning: A non-numeric value encountered in /home/annop547/public_html/wp-content/themes/gonzo/single.php on line 53

Warning: A non-numeric value encountered in /home/annop547/public_html/wp-content/themes/gonzo/single.php on line 54

Warning: A non-numeric value encountered in /home/annop547/public_html/wp-content/themes/gonzo/single.php on line 55

Warning: A non-numeric value encountered in /home/annop547/public_html/wp-content/themes/gonzo/single.php on line 56

Warning: A non-numeric value encountered in /home/annop547/public_html/wp-content/themes/gonzo/single.php on line 57

Warning: A non-numeric value encountered in /home/annop547/public_html/wp-content/themes/gonzo/single.php on line 58
Salute

Published on febbraio 20th, 2019 | by Caterina Stabile

0

Progetto FIVAD: impiantato il primo cuore artificiale wireless

Per la prima volta è stato impiantato un cuore artificiale wireless grazie al progetto FIVAD condotto da un gruppo di ricercatori internazionali con la partecipazione anche del professor Massimo Massetti, Ordinario di Cardiochirurgia all’Università Cattolica e direttore dell’Area Cardiovascolare della Fondazione Policlinico Universitario A. Gemelli IRCCS. Il progetto scientifico FIVAD è stato suddiviso in diverse fasi a partire dalle analisi in vitro, per passare alla sperimentazione animale ed infine verificare la sua efficacia con l’impianto eseguendo i primi interventi chirurgici realizzati in Kazakistan ad Astana dal professor Yuri Pya con la sua equipe. Il progetto FIVAD ed i risultati che sono stati ottenuti, sono stati in seguito resi pubblici sulle pagine nella prestigiosa rivista scientifica americana “Journal of Heart and Lung Transplantation “. Per approfondimenti sul tema si rimanda alla lettura dell’articolo https://startupitalia.eu/104701-20190219-impiantato-primo-cuore-artificiale-wireless.

L’impianto di un cuore artificiale wireless rappresenta un tipo di trattamento terapeutico innovativo messo a punto specificatamente per curare delle condizioni patologiche preoccupanti come l’insufficienza cardiaca terminale refrattaria ad ogni terapia di tipo farmacologico. Quest’opzione terapeutica rappresenta ad oggi una valida strada da intraprendere da parte di quei pazienti che sono in lista per trapianto cardiaco, ma anche da coloro che ne sono esclusi. Il sistema sfrutta la tecnologia Coplanar Energy Transfer (CET) che viene così associata all’impianto di un dispositivo intratoracico di assistenza cardiocircolatoria meccanica (VAD), poi è incluso un apparato di trasmissione trans-toracica dell’energia elettrica. Il dispositivo in pratica consente di ricaricare il cuore in poche ore in modalità wireless, ossia senza fili, lasciando in questo modo al paziente la libertà di potersi muovere senza limitazioni fisiche. In pratica il soggetto può infatti alimentare il cuore artificiale indossando una cintura che invia corrente alla batteria interna del dispositivo, va poi precisato che grazie alla modalità di ricarica wireless si riducono le possibili infezioni associate a sistemi alimentati via cavo.

Tags:


About the Author



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to Top ↑