Warning: Declaration of Description_Walker::start_el(&$output, $item, $depth, $args) should be compatible with Walker_Nav_Menu::start_el(&$output, $item, $depth = 0, $args = Array, $id = 0) in /home/annop547/public_html/wp-content/themes/gonzo/functions.php on line 0
In Italia i casi di soggetti sieropositivi sono allarmanti | Anno Polare Notizie dell'ultim'ora



Warning: A non-numeric value encountered in /home/annop547/public_html/wp-content/themes/gonzo/single.php on line 52

Warning: A non-numeric value encountered in /home/annop547/public_html/wp-content/themes/gonzo/single.php on line 53

Warning: A non-numeric value encountered in /home/annop547/public_html/wp-content/themes/gonzo/single.php on line 54

Warning: A non-numeric value encountered in /home/annop547/public_html/wp-content/themes/gonzo/single.php on line 55

Warning: A non-numeric value encountered in /home/annop547/public_html/wp-content/themes/gonzo/single.php on line 56

Warning: A non-numeric value encountered in /home/annop547/public_html/wp-content/themes/gonzo/single.php on line 57

Warning: A non-numeric value encountered in /home/annop547/public_html/wp-content/themes/gonzo/single.php on line 58
Salute

Published on aprile 21st, 2018 | by Caterina Stabile

0

In Italia i casi di soggetti sieropositivi sono allarmanti

Dai dati raccolti da un’indagine condotta dall’Istituto Superiore di Sanità (Iss), pubblicata sulla rivista Eurosurveillance, è emerso un dato allarmente dal punto di vista sanitario, visto che cresce nella popolazione italiana il rischio di ammalarsi di Aids, dal momento che i casi di infezione da Hiv in fase avanzata restano spesso celati. In pratica i soggetti sieropositivi non sanno di aver contratto l’infezione da Hiv, si stima che tale condizione riguarderebbe 6mila italiani, secondo quanto rilevato dall’indagine svolta dall’Istituto Superiore di Sanità (Iss), la maggioranza di loro circa l’82,8% sono maschi che hanno preso il virus per trasmissione sessuale (il 33,4% con rapporti etero ed il 35% con rapporti omossessuali). Per approfondimenti si rimanda alla lettura di: https://www.corriere.it/salute/malattie_infettive/18_aprile_20/hiv-seimila-italiani-infezione-fase-avanzata-non-sanno-6130bbce-44b5-11e8-af14-a4fb6fce65d2.shtml.

La stima dei soggetti sieropositivi in Italia è andato incontro ad un incremento, questi dati sono riferiti infatti al periodo 2012-2014, dati più recenti riguaranti il contesto europeo si riferiscono al 2016 e segnalano che in Italia le persone colpite da Hiv sono circa 130mila. Gli autori dell’indagine ipotizzano che 15mila non abbiano ricevuto una diagnosi, e tra questi soggetti circa 6mila hanno un’infezione in stato avanzato rappresentando il 40% dei casi non diagnosticati. Lo studio reso noto con la sua pubblicazione sulla rivista Eurosurveillance ha posto l’attenzione anche sulla distribuzione regionale dei malati di Hiv: da 0,7 casi per 100mila abitanti in Calabria a 20,8 in Liguria; guardando invece ad uno scenario più esteso, nell’Unione europea si stima che i casi non diagnosticati siano 101mila, ma a livello europeo il numero dei casi non diagnosticati è in calo. Il dato italiano anche se riferito a circa 4 anni fa, evidenzia come la situazione dei soggetti sieropositivi sia allarmante soprattutto se si confronta con la media continentale che risulta essere inferiore; in questi soggetti il sistema immunitario risente di un preoccupante processo di debilitazione che lo porta ad indebolirsi soprattutto se non viene seguita per tempo una terapia antiretrovirale adeguata che rappresenta una valida arma di difesa per contrastare lo sviluppo di sviluppare il quaro patologico dell’Aids. I malati che ricevono una diagnosi di sieropositività per tempo, e vengono sottoposti ad un tempestivo trattamento con terapia antiretrovirale ha la possibilità di vivere quasi come una persona sana.


About the Author



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to Top ↑