Come funziona guadagnare-tsu

Published on luglio 2nd, 2015 | by admin

0

Guadagnare on line l’avvento di TSU

Cresce a dismisura il successo del neonato social network TSU che è considerato il fenomeno virale del momento, scaricabile sull’App Store, su Google Play Store e anche su Windows Phone Store. TSU è un social network statunitense che ha molti punti in comune con Facebook, a partire dalla sua estrema facilità e usabilità ma che si differenzia per le modalità con cui si può accedere dato che si può prendere parte alla community solo tramite invito.

In questo senso esistono parecchi siti che offrono il proprio account per poter determinare un invito, che una volta ricevuto vi permetterà di iscrivervi aggiornando e modificando il vostro profilo nella stessa maniera con cui si procede quando ci si iscrive a Facebook. Per cui una volta aggiunta la foto principale e l’immagine di copertina potrete scrivere post, pubblicare foto e condividere link, ma soprattutto attivare la monetizzazione attraverso la sezione Bank, opzione non prevista da Facebook, che vi permetterà di guadagnare ogni qual volta condividerete status e post monitorando il tipo di impatto sul pubblico e la relativa quantificazione dell’introito attraverso la sezione Analytics. Tenendo bene a mente che il volume dei ricavi è direttamente proporzionale al numero di amici e di interazioni che faranno letteralmente lievitare il potenziale dei vostri guadagni.

Dando anche la possibilità di trasferire del denaro ad altri amici che seguiamo creando una rete di affiliati che guardano alla condivisione come un fattore vantaggioso e conveniente. Per quanto riguarda la remunerazione bisogna precisare che l’effettivo guadagno sarà calcolato da un algoritmo che analizzerà il volume potenziale delle condivisioni che un certo contenuto potrebbe avere. Di conseguenza sono le pubblicità a garantire il guadagno come d’altronde fa Facebook, solo che TSU ridistribuisce almeno il 90% dei ricavi agli utenti secondo un sistema piramidale che da al primo utente che crea il contenuto il 45%, al secondo che condivide la fonte del contenuto il 33%, al terzo che condivide dalla seconda fonte l’11% e al quarto utente che condivide dalla terza fonte il 3.33%.

Fonte: http://monetizzare.com/


About the Author



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to Top ↑