Tecnologia Display idrogel

Published on agosto 13th, 2016 | by Caterina Stabile

0

Display idrogel quali applicazioni potrebbe avere

Display idrogel

Display idrogel

Un gruppo di studiosi dell’Università nazionale di Seul, sotto la guida di Chong-Chan Kim, ha ideato e realizzato il primo display idrogel la cui componente principale è data dall’acqua che conferisce così una consistenza elastica e flessibile, inoltre grazie a queste qualità può anche essere indossato. Le prime applicazioni del display hanno già fatto il loro esordio nel settore tecnologico ed infatti l’idrogel è stato utilizzato per costituire lo schermo di alcuni videogiochi e di vari programmi di scrittura, ma sono ancora inespresse tutte le sue potenzialità visto che l’idrogel potrebbe aprire la strada alla realizzazione di numerosi dispositivi flessibili ed indossabili in associazione a diverse applicazioni. La progettazione e realizzazione dei primi display elastici, flessibili ed in grado di essere ripiegati è un settore che focalizza da diversi anni l’attenzione dei ricercatori che hanno iniziato a lavorare su differenti tipologie di conduttori, a partire da alcuni materiali duri per poi intraprendere delle strade alternative che sfruttano altre componenti materiche come l’idrogel a base di sali di cloruro di litio, che agiscono da conduttore favorendo inoltre l’assorbimento di acqua. Il funzionamento del display idrogel sfrutta le capacità di una rete di polimeri che tendono ad agevolare l’assorbimento di acqua, conferendo una struttura alquanto elastica e morbida. La capacità di questi dispositivi di essere indossabili ha portato a sperimentare le capacità di scrittura dei display idrogel  posizionati sulle braccia, ma si sono ottenuti risultati positivi anche in altre attività quali il suonare il piano e fare giochi. Ad oggi continuano le sperimentazioni su questo fronte, in attesa della diffusione della nuova tecnologia sui dispositivi di largo consumo, ancora manca la precisa collocazione sul mercato dei prodotti che possono montare questa tecnologia che sfruttando il suo tratto wearable potrebbe garantire un ampio utilizzo su diversi dispositivi digitali e multimediali.

Tags: ,


About the Author



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to Top ↑